Storia

LorenzaQualche anno Lory fa possedeva un piccolo cucciolo , che disgraziatamente morì. Oramai il cane era considerato un componente di famiglia e la sua morte non era stata accettata da Lory. Una lacrima sgorgava dal suo viso ogni volta che vedeva un cagnolino, fino a quando un giorno fece l’incontro con un cucciolo abbandonato chissà da chi. Era tutto nero con due occhietti vispi e guardava senza emettere suono.Fu come si suol dire un amore a prima vista? forse si ! Vero è che il piccolino era già nelle braccia di Lory che se lo coccolava mentre lui con la sua linguetta le leccava il braccio.- Bene – si disse – ora si che la mia casa è rinata- Per far compagnia al cagnolino acquistò un altro cane e poi un altro un altro e un altro ancora. L’aia della sua casa cominciò ad essere troppo piccola per tutti quei cagnolini e allora pensò a quella vecchio casolare in aperta campagna che le aveva lasciato in eredità una sua vecchia zia e pensò così di dare una dimora seria a tutti quei cagnolini.Quei piccoli animaletti avevano riempito la sua vita – e se fosse così pure per gli altri?Quante persone potrebbero essere più felici con un cagnolino? Si!- disse a se stessa- creerò un allevamento di cani di piccola taglia altamente selezionati e solamente di stampo italiano. E così pian piano nacque l’allevamento, la struttura, la vendita dei cuccioli.

Commenti chiusi